Mistercarota.com
Ricette di cucina per chi ama cucinare

Ricette di una volta: Minestra di ceci

Minestra di ceci
- Autore: Claudio Palma
- Le sue ricette
  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico

" Oh Gigino! Oh che tu vieni ad aiutarmi o debbo chiamarti un'altra decin di volte?".
E' finita da qualche anno la guerra, ed in questo bel 1925 in paese qui in Toscana si lavora duro qui al vecchio forno. Gia', vecchio non perché sta per chiudere, giammai: da' lavoro non solo ai tre fornai ma anche ad una decina di ragazzi che portano il pane per il paese ed anche ai paesi vicini. Il padrone del forno, che poi è anche il fornaio più bravo, oggi ce l'ha con Gigino, colui che tiene la lista dei clienti, ma forse è Gigino che ha poca voglia, oggi. C'è anche un fornaio burlone che scherza sempre con la sorella di Gigino, la Titti toscanaccia d.o.c. e sua promessa sposa
" Oh Titti, ma quand'è che te tu mi sposi?".
" Neanche se te muori, bischero!"
" Almeno dimmi come l'hai cucinata ier sera la pasta e ceci... era bona sì, e ti posso dire come era bona?"
" Piantala, va... Allora ti dico com'è che l'ho fatta: bisogna lasciare i ceci 24 ore a bagno in acqua fredda; diciamo che te ne prepari 300 grammi, allora te poi li cuoci in tre litri d'acqua ma tu non li salare e neanche mescolare; tienili a cuocere per tre ore a foco basso e copri pure la pentola, ci sei? Ma mi stai ascoltando, oh dove tu guardi?"
" Vai vai che t'ascolto, bellina, ti stavo solo ammirando, vai che t'ascolto"
" Eh tu continua a fare il bischero, sai! Allora quando te vedi che i ceci son quasi cotti allora soffriggi un poco di aglio con un rametto di rosmarino. Te poi ci metti il pomidoro, sale e pepe e fai cuocere per 15 minuti. L'aglio poi devi toglierlo ed anche il rosmarino e poi mescoli insieme i ceci ed il sugo. A questo punto appena ribolle buttaci pure la pasta, ad esempio le trenette ed il gioco è fatto... ovvìa tesoro, tu ha capito?"
" T'ho capito Titti, sei bravissima e bellissima, guarda: se te mi sposi cucino io! Non ti fò fare nulla!"
" Allora sì che non ti sposo!".

  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico