Mistercarota.com
Ricette di cucina per chi ama cucinare

Ricette di una volta: L'ALBERO DELLE STREGHE ovvero LA STORIA DEL NOCINO

L'ALBERO DELLE STREGHE ovvero LA STORIA DEL NOCINO
- Autore: Claudio Palma
- Le sue ricette
  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico

Bene, figliolo, la mia mente alla mia età  inizia a farmi brutti scherzi, ma nonostante ciò ora ti racconterò dell'albero delle streghe.
Mi par di rimembrare una storia che mi raccontò il mio buon bisnonno Sir Archibald Mac... boh non ricordo... che aveva un amico francese della Bretagna. Lì esistevano dei riti strani che avvenivano di notte e si dice che qualcuno di notte certe volte aveva sorpreso delle streghe a far pozioni strane utilizzando le noci acerbe di un noce situato in un luogo poco frequentato dai cacciatori e dai lords nelle loro scampagnate in giro per boschi. Sai che giorno, anzi, che notte era? La notte del 24 giugno. Cosicché da allora si iniziò a far un liquore il cui nome iniziava con Liqueur de... e poi c'era un qualcos'altro e terminava con ....de noix. Beh, insomma non pretenderai che mi ricordi proprio tutto!
E quindi si cominciò a dire che tale preparazione doveva esser fatta da mani femminili; solo una cosa rimase nell'aria e non riuscì ad essere tramandata e cioè se le noci dovevano essere raccolte proprio la notte del 24 giugno, oppure dal 24 al 29 giugno oppure ancora il 24 si doveva iniziare a fare il liquore.
Ed allora a quanto pare tale liquore fu portato in Italia dai francesi ed ancora oggi in molte parti d'Italia ci sono varie versioni del nocino: tanto per dirne due, Modena e Sorrento.
Inutile che ti consigli delle letture sul nocino tanto tu non leggi mai libri ma comunque te lo dico ugualmente: prova a leggerti cosa dice il grande Pellegrino Artusi nel suo libro "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene".
Ora ti dico come fare il nocino:

- recati ai piedi di un noce il 24 giugno e raccogli 24 noci acerbe;
- le noci dovrebbero essere raccolte da mani femminili;
- prepara gli ingredienti: oltre le 24 noci acerbe e piccole occorre 1/2 litro di alcool a 95 gradi, 2/5 di litro di acqua, 600 gr di zucchero, alcuni chiodi di garofano, una stecca di cannella, (facoltativa scorza di limone);
- metti le noci tagliate in 4 nell'alcol dentro un vaso di vetro, chiudi e lascia macerare per una notte;
- stappa ed aggiungi i chiodi di garofano, la cannella ed eventualmente la scorza di limone, chiudi ermaticamente e lascia macerare per 48 giorni agitando il vaso di vetro almeno una volta al giorno;
- fai scaldare l'acqua e facci sciogliere lo zucchero;
- attendi che lo sciroppo sia freddo e mescolalo all'alcol già  filtrato;
- imbottiglia e con pazienza aspetta altri 48 giorni e poi siediti in poltrona e sorseggia un buon bicchierino di questa particolarissima bontà .

  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico