Mistercarota.com
Ricette di cucina per chi ama cucinare

Ricette di una volta: Il vero lievito naturale

Il vero lievito naturale
- Autore: Claudio Palma
- Le sue ricette
  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico

Credo che tu possa facilmente immaginare che una volta il lievito di birra non si conosceva, no? Bene: vuoi proprio sapere allora come si faceva a lievitare il pane ottenendo una fragranza e bontà  al pari, se non superiore, al pane di oggi? D'accordo, allora attenzione.
Quello che vedremo ora è come si prepara il lievito base, la pasta madre, e cioè l'impasto lievitato che a sua volta farà  da lievito al vero e proprio impasto.
Ti occorre 200 gr di farina (tipo '0') ed acqua quanto basta e niente sale (alcuni aggiungono anche un cucchiaino di olio ed un cucchiaino di miele, oppure un po' di banan schiacciata oppure un po' di succo di albicocca oppure un op' di yogurt); ancora non stiamo facendo l'impasto vero e proprio ma solo il lievito base. Disponiamo la farina a fontana e pian piano versiamo un pochissima acqua e iniziamo ad impastare dal centro. Man mano che impastiamo vediamo se occorre altra acqua o se la consistenza va bene cosi'. Dobbiamo ottenere un impasto molto morbido. Prendiamo un recipiente di vetro o di terracotta, infariniamolo e poniamo l'impasto lì coperto con un tovagliolo, mettiamo un bicchiere d'acqua calda vicino oppure facciamo in modo che l'ambiente sia un po' umido, perché dovremo lasciare lievitare l'impasto per alcuni giorni, ed ogni giorno dovremo fare una certa operazione. Dopo 24 ore, riprendiamo l'impasto, bagnamolo con 3 cucchiai d'acqua e aggiungiamo pochissima farina; impastiamolo nuovamente in modo da ottenere una pasta morbida come quella iniziale. Rimettiamola nel recipiente di prima, copriamola con un tovagliolo e lasciamolo lievitare altre 24 ore. Continuiamo cosi' fino a che l'impasto diventi acido e abbia l'odore di lievito o ci dia l'impressione che stia fermentando.
Benissimo, ora questo è il lievito base che si faceva una volta, e così preparato era pronto per essere aggiunto come lievito ad altra farina, altra acqua, sale, olio e tutti i vari ingredienti per fare qualsiasi tipo di pane o pizza. Anzi ora ti dirò una cosa: tutto questo procedimento non è che si faceva spesso, dal momento che una volta che il lievito base era pronto, si aggiungeva altra farina ed altri ingredienti e si faceva il pane, però si staccava dall'impasto un pezzo e lo si lasciava per i giorni seguenti. Quel pezzo di impasto "salvato", serviva poi per far da lievito per un successivo impasto. E' logico che questo giochetto poteva andare avanti solo se si faceva il pane almeno due o tre volte a settimana, perché il lievito base per più di tre o quattro giorni non dura.
(vedi anche Manitoba e le sue sorelle)

  • Stampa questa storia
  • Invia questa storia ad un amico