Mistercarota.com
Ricette di cucina per chi ama cucinare

Birra e sai cosa bevi - 5a parte - valori nutrizionali

Birra e sai cosa bevi - 5a parte - valori nutrizionali
Chef Enrico Romagnoli- Autore: Chef Enrico Romagnoli
- Le sue ricette
  • Stampa questo post
  • Invia questo post ad un amico
Blog: Parliamo di

Quinta parte:
- Valori nutrizionali

(:: torna all'indice Birra E Sai Cosa Bevi)


Dopo aver analizzato la birra per quel che riguarda gli ingredienti da cui si ricava, il processo di produzione e le tipologie non ci resta che farci una ultima domanda: quali sono i valori nutrizionali della birra ed i suoi benefici?

Da sempre chiamata anche il "pane liquido", la birra è una bevanda-alimento. I nutrienti contenuti nei vari alimenti che generano la birra hanno azioni utili per la integrità e funzionalità delle cellule umane. È l'insieme dei vari nutrienti, bevuti tutti assieme, che fa della birra, davvero un alimento e non solo una bevanda alcolica! L'equilibrio tra la sua dose ragionevole di etanolo e gli altri principi nutritivi è il carattere dominante della birra. Altre bevande invece hanno una netta predominanza dell'etanolo. La birra non è quindi solo etanolo! C'è molto di più. Contiene le stesse calorie del succo di carote. Ed allora perché continua ad essere diffuso il pregiudizio che fa parlare di "pancia da birra"? Alcuni semplici confronti bastano a restituire alla birra la sua dimensione di bevanda naturale, amica di un regime alimentare sano. Ecco i valori nutrizionali della birra, diciamo una Pils, una chiara leggera, questi valori cambiano col cambiare della qualità della bevanda.

Calorie37
(birra chiara, le calorie variano con il variare dei tipi di birra)
Acqua93 gr
Etanolo3.4 gr
(variabile in base alla classificazione delle birre)
Carboidrati3 gr
Grassi0
Proteine0,2 gr
Potassio175 mg
Calcio5 mg
Fosforo140 mg
Magnesio48 mg
Silicio6 mg
Vitamina B20,15 mg
Vitamina B34,5 mg
Vitamina B50,24 mg
Vitamina B60,14 mg
Vitamina B120,8 mcg
Acido Folico4 mcg


Possiamo evidenziare immediatamente: basso numero delle calorie, dose moderata di etanolo, presenza di vitamina B6 e acido folico (vitamina B9, che il nostro organismo non produce), significativa presenza di silicio minerale assai utile per la integrità delle ossa, ottimo rapporto tra calcio e fosforo, nonché scarsa presenza di sodio, mancanza totale di grassi. La birra può essere considerata un alimento prebiotico perché contiene inulina, una speciale fibra idrosolubile dell'orzo e fruttoligosaccaridi (FOS) derivati sempre dall'orzo ,alimento base della birra. Alcuni semplici confronti aiutano a superare errati pregiudizi alimentari. La birra è una bevanda â??alimento,caratterizzata da una ragionevole dose di etanolo e da altri nutrienti derivati dall'orzo e altro cereale, lievito e luppolo, nonché dai minerali contenuti nell'acqua usata .Ecco allora una tabella deve vengono comparate le calorie della birra con quelli di altre bevande comuni.

BEVANDA (100 cc)CALORIE
BIRRA CHIARA TIPO PILS35
VINO ROSSO DA PASTO84
SPREMUTA FRESCA di ARANCIA33
SPREMUTA FRESCA di POMPELMO30
SUCCO di ALBICOCCA47
SUCCO di ANANAS56
SUCCO di ARANCIA e POMPELMO43
SUCCO DI ARANCIA36
SUCCO DI FRUTTA MISTA56
SUCCO di LIMONE21
SUCCO DI MANDARINO50
SUCCO di MELA38
SUCCO di MELACRANA44
SUCCO di PERA60
SUCCO DI POMPELMO46
SUCCO di UVA46
SUCCO TROPICALE47


La giusta dose giornaliera di birra può trovare il suo sano posto nella alimentazione consapevole di che vuol coniugare benessere e salute. Per quanto sana e poco calorica, la birra è e resta una bevanda alcolica, quindi è sempre bene non eccedere nel consumo: (il consumo è riferito a persone sane e adulte, che non assumano farmaci con i quali l'alcol stesso possa interferire) ciò significa che, al giorno, possiamo bere fino ad un massimo di 2 bicchieri per la donna e 3 bicchieri per l'uomo di birra da 250 ml l'uno, senza bere altra bevanda alcolica. In questo modo si assume la dose moderata consentita al giorno di 30 grammi di etanolo per la donna e di 40 grammi di etanolo per l'uomo. La dose giornaliera consigliata di etanolo può avere benefici effetti sul sistema vascolare, sul controllo del colesterolo "cattivo" L.D.L., e sul sostegno positivo del colesterolo "buono" H.D.L . Nelle donne produce un aumento dei livelli degli estrogeni, ritardando la menopausa. E' stato dimostrato che un consumo moderato di birra è legato ad una minore incidenza di ulcere allo stomaco e delle patologie legate all'ipertensione. Ha inoltre un effetto di buona digestione, grazie al luppolo, a sua volta apportatore di una sostanza resinosa chiamata lupolina, che contiene principi amari e un olio essenziale costituito in massima parte da umolene. La birra ha anche una provata azione antiossidante grazie ai polifenoli che agiscono contro alcune sostanze tossiche, i radicali liberi, riconosciuti come promotori di alcune malattie cardiovascolari e dell'invecchiamento della pelle. Unico accorgimento consigliato dai medici è quello di consumare la bevanda preferibilmente ai pasti e con moderazione, per ridurre la velocità di assorbimento dell'alcool, godendo così in modo corretto di tutti i suoi benefici. La birra è una bevanda facile da digerire, grazie al suo sapore amaro è rinfrescante e tonica, oltre che nutriente; la sua ricchezza di estratti inoltre la rende un ottimo aperitivo perché stimola le papille gustative e quindi l'appetito. Visto che qualcuno potrebbe pensare che questo scritto voglia in una qualsiasi maniera stimolare, istigare ad un uso sfrenato della birra, che comunque rimane pur sempre una bevanda alcolica, e di conseguenza pensare ad una istigazione a bere in maniera sfrenata aggiungo una piccola tabella con alcuni consigli validi in ogni dove ed in ogni quando:

- evitare completamente di bere quando si è in stato di gravidanza a salvaguardia del feto;
- evitare completamente di bere quando si deve guidare a salvaguardia della propria ed altrui salute;
- evitare completamente di bere se si deve lavorare con macchinari pericolosi per sé e/o per gli altri a salvaguardia degli infortuni sul lavoro e a salvaguardia della propria ed altrui salute;
- durante o vicino ai pasti, bere moderatamente, in modo da smaltire facilmente l'alcool a salvaguardia della propria salute;
- evitare di bere alcolici quando si stanno assumendo farmaci, anche blandi, a meno che ciò non sia stato autorizzato dal medico a salvaguardia della propria salute;
- possibilmente, scegliere sempre bevande a basso tenore alcolico a salvaguardia della propria salute;
- evitare di bere quando si è in soprappeso o a rischio diabete o obesità a salvaguardia della propria salute;
- evitare il consumo di alcool durante l'infanzia e l'adolescenza, tutelare i minori dal consumo dellalcool a salvaguardia della propria ed altrui salute;
- diminuire la quantità di alcool se si è anziani a salvaguardia della propria salute;

Concludo ricordando l'anno 1980, quando "La campagna di comunicazione sui benefici della bevanda bionda" fu lanciata con Renzo Arbore che recitava la famosa frase:
"Birra. e sai cosa beni", seguita da "Meditate, gente, meditate".

(Fonti:
. Wikipedia
. Casale Podere Rosa
. atuttabirra.com
. mondobirra.org
. birra.it
. magazine.paginemediche.it
. microbirrifici.org
. appunti personali sulle schede delle mie birre)

  • Stampa questo post
  • Invia questo post ad un amico